COSTRUIAMO INSIEME LE PROPOSTE PER IL RINNOVO CCNL

In primo piano

Di seguito il link ad un video creato dalla segreteria UILCA nazionale con una presentazione dello scenario attuale  e delle proposte della UILCA da presentare al rinnono del contratto.

Invito tutti a darci un FEEDBACK con parere critico e costruttivo pieno di proposte anche innovative da portare in proposta al rinnovo del CCNL. Sentiamoci anche solo per un saluto.

Un abbraccio.

S.I.R. (Sistema Incentivante di Rete) 2018

UN’OCCASIONE PERSA!

  Cari colleghi,

come tutti voi avrete notato, lo scorso 11 ottobre l’Azienda ha licenziato il regolamento del Sistema Incentivante di Rete (S.I.R) per il 2018

Il fatto che il regolamento sia uscito quando mancano poco più di due mesi alla fine dell’anno e che sia uscito il giorno prima dell’insediamento del nuovo board  si commenta da solo!

Nello specifico poi, contrariamente a quanto riportato sulla circolare istitutiva, il SIR 2018 è stato presentato alle OO.SS del gruppo ad inizio luglio con quattro scarne slides che davano solo un’idea delle linee guida dello stesso; linee guida che erano comunque ampiamente bastate per sollevare molti dubbi e perplessità tant’è che le obiezioni ed i suggerimenti erano  già stati  a suo tempo molteplici e se ne era sospeso il giudizio in attesa dell’emissione del regolamento

Obiezioni e suggerimenti che l’azienda ancora una volta non ha tenuto in considerazione emanando un regolamento in palese violazione al CCNL e all’accordo 8/2/2017 sulle politiche commerciali, oltre che pieno di lacune ed effetti distorsivi, come ad esempio l’assenza di considerazione verso alcune figure di rete (e i GEBA???) e degli uffici interni, la mancata indicazione della data di erogazione del premio, e l’assenza di obiettivi di tipo qualitativo.

Questo sistema incentivante, peraltro, viene a collocarsi all’interno di una situazione già ampiamente distorta nell’attribuzione e gestione dei portafogli che ad oggi è tutto fuorché perfetta (è diventato ad es ormai famoso il fatto del collega premiato per un contest quando era assente per malattia!)

Più che perdere tempo e farlo perdere ai colleghi negli incontri one-to-one, generatori solo di rabbia e frustrazione, sarebbe il caso di interrogarsi sulla qualità del portafoglio assegnato, piuttosto che sulle presunte basse performances di alcuni gestori.

Il personale viene ad essere schiacciato in un sistema basato sull’individualità piuttosto che sulla squadra, mancando qualunque obiettivo di sviluppo che possa riguardarlo.

Le inevitabili ricadute in termini divisivi di questo sistema incentivante, anche all’interno della stessa unità operativa, molto facilmente porteranno stress, demotivazione e, in ultima analisi, al venir meno di un proficuo rapporto di collaborazione fra colleghi.

Sarà quindi inevitabile il deterioramento del rapporto azienda lavoratori se l’azienda non imparerà a saper rispettare il suo “capitale umano”, a partire dalle più elementari regole di buona educazione fino alle normative oggi vigenti che anche il Creval, suo malgrado, deve saper rispettare.

A solo titolo di esempio una DT ha recentemente definito “imbarazzanti” in una mail pubblica le performances di alcune agenzie e in qualche DT si richiede addirittura ai colleghi di fare previsioni sulle vendite future manco avessero a disposizione una palla di cristallo…si è perso proprio il senso della misura!

Riteniamo questo l’ennesimo errore da parte della DG che, diversamente a quanto sbandierato ai quattro venti, continua a non considerare la dignità dei lavoratori ed il loro benessere psico-fisico il motore trainante per una ripresa dell’attività del nostro gruppo bancario

Ci si domanda, a questo punto, cosa possa pensare il nuovo Presidente, Dott. Lovaglio e tutto il Consiglio di Amministrazione di questo sistema incentivante emanato il giorno prima del suo insediamento, lui che in una recente intervista ha definito i dipendenti quell’unico vero motore per il rilancio di un’azienda.

Le OO.SS. hanno chiesto formalmente un incontro al fine di illustrargli il preoccupante clima presente fra i colleghi, la mancanza di serenità nel proprio lavoro e l’urgente necessità di ripristinare all’interno dell’azienda condizioni lavorative accettabili.

Infine, il Sindacato non rinunciando ad alcuna forma di salario variabile, ha attivato le procedure contrattuali per la richiesta del Premio Aziendale 2018 (leggasi VAP) per tutti i colleghi.

In allegato volantino unitario + lettera di contestazione al SIR 2018 e richiesta Premio Aziendale

Un saluto cordiale

comunicato-sir-2018

lettera-ooss-contestazione-sir

lettera-premio-aziendale